In offerta!

Black Friday 2022 Premio Giallo Indipendente

27,99

4 Romanzi del Premio Giallo Indipendente in offerta

Disponibilità: 5 disponibili (ordinabile)

Black friday 2022 Premio Giallo Indipendente: 4 libri gialli a soli 27,99 Euro!

Contiene i seguenti romanzi che il Premio Giallo Indipendente ha selezionato per te:

PUNTO DI NON RITORNO di Nadia Blardone e Daniela Violini

GLEASON 6 di Mauro Cotone

CORTINA DI SANGUE di Matteo Soldi

LA BAIA DEL FENICOTTERO di Riccardo Marchetto

 

Brand

Daniela Violini

Daniela Violini Daniela Violini è nata nel 1953 a Torino, dove vive e dove, fino ad anni non lontani, è stata insegnante di Lettere. Insieme a Nadia Blardone si avventura nel noir e poliziesco Punto di non ritorno (WLM 2022) con il quale vincono nel 2021 il Premio Giallo Indipendente, sezione romanzi inediti.

Matteo Soldi

Matteo Soldi Matteo Soldi è nato a Firenze, dove vive con moglie e tre figli. Dopo la maturità classica, la laurea in economia, il servizio militare come ufficiale di un reparto operativo di truppe alpine e l’esame di Stato, ha esercitato in Firenze per dodici anni la professione di dottore commercialista. L’attuale occupazione di amministratore di un gruppo familiare tosco-veneto gli permette di dedicarsi con maggior impegno alla passione di sempre: leggere e scrivere. Con il romanzo Cortina di Sangue, vincitore nel maggio 2019 del Premio Giallo Indipendente sezione inediti, è alla sua prima esperienza editoriale “hard boiled”. Poco dopo pubblica il romanzo storico Il tramonto del Quinto Sole (ARES 2019).

Mauro Cotone

Mauro Cotone Mauro Cotone. Laureato in Scienze politiche, ex dirigente amministrativo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è autore di pubblicazioni di carattere specialistico nell’ambito del pubblico impiego. Ha tradotto e curato, su riviste di settore, testi di pensatori del radicalismo inglese, nonché il trattato del 1793 La Giustizia Politica di William Godwin (1990). Ha pubblicato ricerche sullo stampatore Giambattista Bodoni e sul Risorgimento italiano. Nel 2012 ha tradotto e curato Il Lavoro e i Poveri nella Londra vittoriana, prima traduzione italiana dell’opera del giornalista Henry Mayhew. Nel 2017 ha pubblicato La forza della necessità – Antologia del radicalismo inglese dei secoli XVIII e XIX. Per la collana “Settemari”, di cui è condirettore nell’ambito della casa editrice Haiku, ha tradotto e curato Jack Sheppard, il bandito più amato di Londra, del 1839, di William Harrison Ainsworth (2019); St. Leon l’Alchimista, del 1799, di William Godwin (2020) e Le memorie di James Hardy Vaux, truffatore e ladro, del 1819 (2020). Ha ottenuto numerosi riconoscimenti in concorsi letterari nazionali per racconti e romanzi, pubblicando due raccolte di racconti (Tratti di penna, 2009 e La casa di via Donatello, 2011) e quattro romanzi: La bicicletta di Rasputin (Ferrari, 2016); I giorni (Alter Ego, 2017); La vita sessuale degli Ittiti (LuoghInteriori, 2018), che ha vinto la sezione Narrativa del Premio letterario “Città di Castello” edizione 2017; La vita miserabile di Edmondo Solfizi (LuoghInteriori, 2020). Con Gleason 6 ha vinto il Premio Giallo Indipendente 2020.

Nadia Blardone

Nadia Blardone Nadia Blardone vive a Torino dove ha fatto l’insegnante e, per più di trent'anni, la dirigente scolastica. Attualmente collabora come formatrice all’interno dell’Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici. Ha vinto numerosi premi letterari partecipando con opere poetiche e ha pubblicato nel 2014 la raccolta di versi Punto di Rottura (Ibiskos – Ulivieri), riedito nel 2016. Nel 2017 escono Quando è Inverno e In autunno le foglie, esperienza creativa raccontata dai disegni dei bambini editi da Raineri-Vivaldelli. Insieme a Daniela Violini si avventura nel noir e poliziesco Punto di non ritorno (WLM 2022) con il quale vincono nel 2021 il Premio Giallo Indipendente, sezione romanzi inediti.

Riccardo Marchetto

Riccardo Marchetto Riccardo Marchetto nasce a Ferrara nel 1988. Nel 2007 si diploma in Ragioneria all’istituto tecnico Vincenzo Monti di Ferrara. Nel 2009 frequenta l’Accademia del Cinema di Bologna da cui viene radiato dopo pochi mesi. Nel 2015 vince il Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador con il lungometraggio Haifai. Nel 2017 vince la menzione speciale del Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador con il cortometraggio Rearviewmirror. Nel 2018 vince il Premio Giallo Indipendente con il romanzo inedito La baia del fenicottero.